consulenza psicologica online

Cosa ti serve per richiedere una consulenza psicologica online

Per parlare con uno psicologo online hai bisogno di uno smartphone o di un pc un microfono e una webcam funzionanti (solo se richiedi una consulenza psicologica online tramite Skype) oltre ad una connessione Internet stabile, necessaria in tutti casi eccetto per le consulenze svolte telefonicamente. Il servizio è dedicato unicamente a persone di età uguale o superiore ai 18 anni.

Psicologo Online: come funziona?

1. Puoi compilare il form nella sezione Contatti specificandomi il motivo della tua richiesta, il tipo di consulenza psicologica selezionata, se via chat, videochiamata o telefono e come e quando desideri essere contattato. Se lo desideri puoi richiedere una prima consulenza via email a titolo gratuito, compilando l’apposito modulo che trovi nella stessa pagina.

2.Riceverai una email di risposta contenente i dati per il pagamento e il modulo per il consenso informato, nel quale accetti le condizioni del sito e la normativa sulla privacy. L’appuntamento sarà confermato dopo il pagamento e dopo aver compilato due moduli contenenti i tuoi dati, l’informativa sulla privacy e una fotocopia di un documento d’identità.

Il documento ha il solo scopo di garantire che sei maggiorenne. Tutte le comunicazioni e i dati forniti resteranno anonimi nel rispetto della privacy come indicato nel Codice Deontologico degli Psicologi.

3. Una volta ricevuto quanto scritto sopra, ti invierò un messaggio di conferma.

4. Ora possiamo parlare in base alla modalità da te scelta (chat, telefono, Skype o mail).

Al termine della prima consulenza decideremo insieme se salutarci perché hai risolto il problema (cosa frequente se si chiedono informazioni rispetto a tematiche circoscritte), proseguire con altre consulenze psicologiche online oppure posso consigliarti di rivolgerti ad un professionista che lavora nella tua zona di residenza.

In tutti i casi la consulenza psicologica rientra tra le prestazioni sanitarie ed è deducibile nella dichiarazione dei redditi.

Inoltre nel caso in cui volessimo fissare altri appuntamenti, non dovrai riempire alcun modulo ma potremo procedere direttamente alla consulenza successiva.

Consulenza psicologica online: cose da considerare

Premesso che in ogni caso è necessario comprendere quale sia la motivazione che spinge la persona a rivolgersi allo psicologo online al posto della classica seduta faccia a faccia, è importante approfondire se la consulenza psicologica online possa o meno soddisfare le esigenze dell’utente.

In alcuni casi la consulenza psicologica online è sufficiente a risolvere il problema, in altri casi sarà cura del professionista indirizzare l’utente verso uno psicologo o uno psicoterapeuta che lavora in zona. L’analisi della richiesta necessita di un tempo variabile da uno a più incontri e non sempre la richiesta che porta il paziente appare chiara sin dal primo colloquio, sia se svolto online, sia offline. Ad ogni modo sarà cura del professionista, in collaborazione con l’utente, indirizzarlo verso il percorso più indicato per migliorare le condizioni iniziali.

Servizi non erogati

La consulenza psicologica online ha lo scopo di accogliere la richiesta dell’utente, sostenendolo ovvero aiutandolo a risolvere difficoltà di tipo psicologico legate alla dimensione familiare, relazionale e lavorativa e fornendo informazioni specialistiche quando richieste, ad esempio nel caso delle consulenze per genitori con figli con DSA. Il servizio non comprende attività di diagnosi, psicoterapia e riabilitazione cognitiva.

Quando non richiedere una consulenza psicologica online

Come evidenziato nel documento contenente le Linee Guida per le prestazioni psicologiche a distanza pubblicato dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia, la consulenza e il sostegno psicologico online sono sconsigliati per pazienti con tendenze suicidarie, un’alterazione dell’esame di realtà o altri disturbi psichiatrici che mettono a rischio l’incolumità della persona. In questi casi è certamente opportuno rivolgersi a un professionista con cui intraprendere un percorso di psicoterapia tradizionale, vis a vis.